E l’Italia si scoprì un paese di animalisti a corrente alternata (GABRIELE ROMAGNOLI).

Triskel182

I dati
«I FRANCESI amano i cani, ma mangiano i cavalli. Gli spagnoli amano i cavalli, ma
mangiano le mucche. Gli indiani amano le mucche, ma mangiano i cani ». E gli italiani amano gli orsi, dopo averli ammazzati. La parte tra virgolette è una citazione dal libro dello scrittore americano Jonathan Safran Foer «Eating animals» (in italiano, oscuramente: «Se niente importa»).
L’aggiunta prosegue il cortocircuito delle contraddizioni di una coscienza animalista universalmente ondivaga, a cui questo Paese non ha saputo fare eccezione. Quello che è corso ieri lungo la spina dorsale italiana, dopo l’uccisione dell’orsa Daniza è parso un fremito: violento e incontrollato. Poi il brivido passa, la pelle s’alliscia e si va al ristorante twittando d’altro.

View original post 627 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s