Da “Enrico stai sereno” a “Enrico non pervenuto”. Che fine ha fatto Letta?

infosannio

Accompagna i figli a scuola e diserta spesso la Camera. L’ex enfant prodige spodestato da Renzi è passato da premier al premio “Guerriero Pisano”

Ogni mattina Enrico Letta si consegna al mondo che più ama, quello degli affetti che non si raccontano. La sveglia alle sei e trenta, il frastuono di una famiglia che si prepara, l’uscita trafelata in auto verso la scuola di Testaccio che accoglie Giacomo, Lorenzo e Francesco. La scorta dell’ex premier non c’è più, perché a quarantotto anni è giusto rinunciarci senza rimpianti. Perché tutto si brucia in fretta, cariche e onori, e quel senso di potere che solo chi l’ha provato può comprendere, la dignità no.

View original post 774 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s