La webcam? Roba da pensionati

Dario Bonacina

Per la serie “come usare male i nuovi media”, ecco un nuovo episodio, dal titolo “ora non si può più parlare solo di bullismo giovanile”:

METTE SU WEB FILM ‘RUBATI’ DELLA MOGLIE NUDA
(ANSA) IMPERIA – Un uomo di 42 anni di Terracina (Latina), dipendente pubblico in pensione, ha ripreso di nascosto la moglie, impiegata quarantenne, con una webcam situata nel bagno e con una macchina fotografica sistemata in camera da letto e ha poi diffuso foto e filmati su un sito internet. Scoperto dalla polizia postale di Imperia, l’uomo è stato denunciato per violazione della legge sulla privacy e per il reato di interferenza nella vita privata.
L’operazione, battezzata ‘Spy Cam’, è stata compiuta in collaborazione con la polizia postale di Latina, nell’ambito di un servizio di monitoraggio finalizzato al contrasto della pedofilia e del bullismo. Il sito ‘miamoglie.altervista.org’
(non andateci, ci sono solo i sigilli, ndr)

View original post 258 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s