“Spazi medievali”: il Medioevo a portata di turismo

Seicappelli

Per scoprire i luoghi e gli itinerari storici locali legati al Medioevo, c’è “Spazi medievali“!

1

Spazi medievali è un innovativo progetto nato da un’idea del giovane archeologo biellese Stefano Leardi, presidente di “Culturalmente“. Il programma, all’inizio, sposato da Comune di Candelo, Pro Loco di Candelo Compagnia San Paolo ( che l’ha finanziato ) attualmente raggruppa ben 16 Comuni di  quattro diverse province piemontesi (Biella, Novara, Torino, Vercelli), tutti accomunati dal possedere (o dall’aver posseduto) un “ricetto”.

Per saperne di più su cosa sia un ricetto, ecco qui la definizione che ne dà “Spazi medievali”:

Ricetto, dal latino “receptum” (rifugio), è il nome con cui si definisce un tipo di centri fortificati costruiti nelle campagne dalla popolazine contadina durante il basso Medioevo ed utilizzati a scopo di ricovero temporaneo. Diffusissimi in Piemonte (ben 197 i casi censiti) e, con altri nomi, anche in Italia ed all’estero, costituivano…

View original post 191 more words

Advertisements

One thought on ““Spazi medievali”: il Medioevo a portata di turismo

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s